Gli studi neurofisiologici e di neuroimaging indicano che il cervello in determinate condizioni è capace di sostanziali cambiamenti neuroplastici. La neuroplasticità riflette la capacità del cervello di riorganizzazione sia strutturale che funzionale e che la modulazione dei cambiamenti neuroplastici può essere accompagnata dal miglioramento
dello stato di salute del paziente. Tuttavia, esiste un divario tra il potenziale della neuromodulazione, il progresso tecnico, l’informazione e formazione effettiva del personale medico su questo tipo di trattamento. L’evento formativo ci offre la possibilità di discussione sui metodi di neuromodulazione attualmente disponibili, il loro potenziale clinico, il significato e le applicazioni pratiche partendo dai principi base della neuroplasticità, al fine di facilitare la comprensione dell’argomento.