La Società Italiana di Medicina di Genere nelle Neuroscienze (S.I.Me.Ge.N) ha come obiettivo lo studio e la divulgazione della Medicina di sesso e di genere nell’ambito delle Neuroscienze e orienta le sue attività al miglioramento continuo degli standard di qualità professionale nella diagnosi e nel trattamento delle malattie neurologiche e di quelle ad esse correlate.
Dal 2016, anno della sua costituzione, la S.I.Me.Ge.N. collabora con Donne in Neuroscienze per portare avanti un’attività di formazione sul territorio nazionale su temi specifici per far conoscere l’influenza del sesso e del genere sullo sviluppo delle malattie, sulla risposta alla terapia e sulla disabilità.
Il I congresso regionale S.I.Me.Ge.N., organizzato in coordinamento con il IV congresso di Donne in Neuroscienze a Milano, sarà strutturato in cinque sessioni: parità di genere in medicina; “cefalea è donna”; ictus e dierenza di genere; la sclerosi multipla: dall’interferone ai farmaci biologici; dierenze di genere nel Parkinson.
Si parlerà delle influenze biologiche, determinanti nella comparsa e nell’evoluzione di alcune forme di cefalea per spiegare perché le donne sorono maggiormente di cefalea rispetto agli uomini ma anche delle influenze di genere. Nella genesi e nello sviluppo delle malattie, insieme ai fattori legati al sesso, giocano un ruolo importante anche fattori legati al contesto in cui la persona vive. Sembra, infatti, che studiare di più, avere una maggiore vita sociale e fare attività fisica siano attività in grado di rallentare i processi involutivi del cervello.
Conoscere le differenze tra uomini e donne è quindi essenziale per delineare programmi e azioni in Sanità, per organizzare l’oerta dei servizi e per indirizzare la ricerca.