Scaturito dall’esperienza vissuta dalle persone affette da una malattia mentale e dai loro resoconti scritti, supportato dagli studi epidemiologici e, più recentemente, dalla ricerca empirica, il concetto di “recovery” è divenuto sempre più chiaramente identificabile e concettualizzabile. Ed oggi mostra un’influenza sulle politiche sanitarie, sulla cultura e sull’organizzazione dei servizi di salute mentale in diversi paesi.

Alla fine del Corso i partecipanti saranno in grado di:

– acquisire i più recenti aggiornamenti relativi al concetto di “recovery”, con il contributo attivo di utenti esperti;

– conoscere i principali strumenti di valutazione del suo monitoraggio;

identificare i principali requisiti di un dipartimento di salute mentale orientato alla recovery.

Presidente del Corso

Massimo Casacchia