LAVORARE IN TEAM CON NUOVE TECNOLOGIE: PIATTAFORMA DIGITALE E TELEMEDICINA

La malattia di Parkinson, tra le patologie neurodegenerative, rappresenta il prototipo di malattia che meglio si presta, in presenza e nella sua evoluzione cronica, alla gestione multidisciplinare da parte di un team costituito da varie figure professionali.
Il paziente affetto da malattia di Parkinson è allo stesso tempo il modello ”ideale” di paziente che può essere gestito attraverso la risorse strumentali della telemedicina (teleconsulto, televisita) anche in situazioni di non presenza (vedi era COVID).
La gestione della malattia di Parkinson si avvale anche della condivisione dei dati del paziente e della osservazione e analisi degli stessi da parte dei vari operatori del team gestionale: da qui la necessità dell’utilizzo di una piattaforma digitale che permetta la raccolta, conservazione e condivisione delle informazioni relative al paziente affetto da malattia di parkinson.
Il corso propone un’attività di facilitazione che veda i partecipanti coinvolti attivamente nel superamento delle resistenze e nella costruzione di una visione condivisa sui benefici del lavoro in team, dell’utilizzo della piattaforma digitale e delle risorse attinenti alla Telemedicina.
Le attività del corso si divideranno in tre parti:
• Riflessione su cosa serve per abbracciare un cambiamento
• Valorizzazione della possibilità di condivisione e lavoro di team
• Visualizzazione dei benefici e delle sfide della Rete
Gli strumenti che si utilizzeranno saranno: piattaforma e-learning accreditata ECM (che permette la divisione in due sottogruppi); software di condivisione materiale didattico e utilizzo di programmi per esperienze di gruppo.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
L’ iscrizione è gratuita, vi invitiamo a compilare l’apposito modulo di iscrizione. La videoconferenza ECM sarà disponibile all’interno della nostra piattaforma e-learning.
Le relazioni saranno trasmesse in modalità streaming e il partecipan- te potrà seguire in tempo reale gli interventi, i relatori e le slide.
Il partecipante non dovrà far altro che accedere con user e password, che verranno fornite con apposita comunicazione, e seguire i lavori scientifici come se fosse presente in sala. Sarà possibile interagire con i relatori inviando le doman- de tramite la chat dedicata.
A conclusione del percorso, e fino al 16 novembre, il partecipante potrà rivedere le registrazioni video e le slide delle relazioni e compilare online il questionario scientifico finale per l’acquisizione dei crediti ECM (nel rispetto dei vincoli AGENAS). Si specifica inoltre che per il test E.C.M. saranno disponibili n. 5 tentativi.

Con il contributo educazionale non condizionante di