Le novità terapeutiche, strumentali e di ricerca nelle neuroscienze alle soglie degli anni ’20 del nuovo secolo

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Il corso sarà accreditato al Ministero della Salute per n. 100 partecipanti.
L’iscrizione è gratuita, vi invitiamo a compilare l’apposito modulo di iscrizione. La richiesta di iscrizione sarà convalidata in base al numero di posti disponibili.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE
A conclusione del corso sarà possibile scaricare l’attestato di partecipazione direttamente dalla piattaforma ECM: www.morefad.it

Direttore del Corso è il Dottor Antonio Colombo, Direttore del Polo Neurologico Brianteo di Seregno, Membro del Direttivo Nazionale della SNO e già Direttore della U.O.C. di Neurologia e Stroke Unit dell’Ospedale di Desio e Capo Dipartimento.

L’XI Corso d’aggiornamento tenuto dai Direttori lombardi dei Reparti di Neuroscienze, dopo che la pandemia da Covid- 19 ha enormemente complicato l’attività scientifica in questi ultimi due anni, torna ad essere il consueto, annuale ed importante appuntamento delle neuroscienze lombarde e nazionali. Ha come caratteristica assolutamente originale quella di avere come unici docenti la quasi totalità dei Direttori delle Strutture Complesse neurologiche ospedaliere lombarde, di alcuni Direttori universitari, nonchè di diversi Direttori Neurochirurghi e Neuroradiologi. La multidisciplinarità del Corso costituisce certamente una delle sue caratteristiche più rilevanti.
La presenza del Presidente SNO (Società Italiana di Neuroscienze Ospedaliere), del Past President, Del Presidente Eletto, del Segretario Nazional e Direttore della Rivista Progress in Neuroscience, del Presidente dello SNO Service, del Coordinatore Lombardo SNO, di importanti membri del Direttivo Nazionale e Regionale Lombardo, conferisce al Corso la caratteristica di essere espressione diretta della più importante società nazionale multidisciplinare delle neuroscienze.
La scelta di trattare in maniera analitica e possibilmente esaustiva le novità terapeutiche, strumentali e di ricerca di questi ultimi anni permetterà certamente un collettivo aggiornamento in Neurologia, Neurochirurgia ed in Neuroradiologia.
L’evento come sempre determinerà la possibilità di uno scambio diretto di conoscenze, opinioni, ricerche che sono il risultato dell’intensa attività clinica che si è svolta nella più significativa Regione Italiana, sia per i suoi oltre dieci milioni di abitanti, sia per la nota notevole sua rilevanza economica, sia per i molto numerosi efficienti e moderni reparti di Neuroscienze allocati sul suo territorio.
Si coglierà l’occasione anche per fare intervenire i cinque nuovi Primari che hanno recentemente sostituito altrettanti noti e validissimi Direttori andati in quiescenza, si contribuirà in tal modo al rinnovamento generazionale in atto che potrà avvenire così in modo armonico come del resto è sempre accaduto in passato. Gli stessi nuovi Primari proporranno simpaticamente all’uditorio una serie rapida di quesiti che determineranno l’assegnazione di un riconoscimento, predisposto dall’Organizzazione, al collega che riuscirà a dare più risposte corrette.
Si riprenderà anche il percorso, in una riunione collaterale, per portare avanti il CEN (Cenacolo degli Esperti in Neuroscienze) creato dal Direttore del Corso Antonio Colombo durante il X corso e rimasto sospeso a causa della sopravvenuta pandemia.
Il CEN raccoglie come aderenti numerosi Primari nonché molti loro Collaboratori, andati sì in quiescenza, ma che continuano ugualmente la loro attività clinica in varie importanti strutture territoriali, non disperdendo la rilevante esperienza clinica maturata in molti anni di lavoro in Neurologia, Neurochirurgia e Neuroradiologia.
Nonostante la significativa connotazione regionale, l’evento non è rivolto solamente ai Neurologi, Neurochirurghi e Neuroradiologi Lombardi, ma anche a quelli di tutto il Territorio Nazionale, con particolare riguardo agli specialisti più giovani.
Poiché, come si è più volte rimarcato, alla base del Corso vi è l’intendimento di dare molta rilevanza alla multidisciplinarietà, la partecipazione di docenti Neurochirurghi e Neuroradiologi ed anche di un collega Fisiatra, renderà più completa e più rilevante la trattazione.
Il Simposio non sarà tuttavia diretto esclusivamente ai Neurologi, ai Neurochirurghi ed ai Neuroradiologi, ma anche, tra gli altri, ai Neuropsichiatri Infantili, Fisiatri e Geriatri. Si permetterà l’iscrizione inoltre ad alcuni medici di Medicina Generale, dato che le terapie utilizzate nelle neuroscienze vengono molto spesso successivamente trasferite a loro e costituiscono quindi una rilevantissima problematica nell’ambito della loro pratica quotidiana.
Verrà infine accettato un limitato numero di infermieri professionali e di tecnici che operano nei reparti di neuroscienze, per mantenere viva la rilevante tradizione del Corso di migliorare al massimo le conoscenze scientifiche del personale che affianca i medici nel loro lavoro nelle Strutture Complesse di Neurologia, Neurochirurgia e Neuroradiologia e di altre specialità affini.

Il Direttore del Corso
Dott. Antonio Colombo